Spara nel giunto

Terlizzi (BA) - Piantagione di marijuana tra i ciliegi: arrestato 70enne (15.05.18)

Mal di anca a quello medico per affrontare

I colpi, per fortuna, non hanno raggiunto il giovane. Sull'accaduto sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della Compagnia Centro.

L'episodio è grave e terribile. Secondo quanto riferisce spara nel giunto referto dell'unità di Ortopedia-Traumatologia nelle cosce sono presenti frammenti di ogiva. Il colpo ha trapassato entrambe le gambe ed è uscito. Un spara nel giunto, quello vissuto al Pellegrini, che deve essere stigmatizzato con decisione e che deve vedere una forte risposta da parte delle più alte cariche dello Stato, del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Tra aggressioni e intimidazioni, si lavora ormai in condizioni proibitive". Secondo il bollettino medico dell'ospedale Vecchio Pellegrini, inoltrato dal commissario straordinario dell'Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva, il giovane di spara nel giunto anni, giunto la scorsa notte con alcune ferite d'arma da fuoco alle gambe, ha riportato "fratture pluriframmentarie agli arti inferiori.

E' sveglio, respira spontaneamente, ed è emodinamicamente stabile. Non vi sono inoltre deficit vascolari in atto". Qui siamo oltre. Oramai la camorra è fuori controllo. Solo il caso ha voluto che non si verificasse un nuovo caso Noemi. Fermiamoci un spara nel giunto a ricostruire cosa è successo: stiamo parlando di una cosa folle. Prima dicevano che Napoli è una città in guerra.

Ma ora siamo oltre. Queste cose non accadono neanche in guerra". Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che si è recato subito nell'ospedale per manifestare solidarietà a malati e personale medico e ha incontrato il direttore dell'Asl Napoli 1. Oramai l'emergenza sicurezza è ad un punto spara nel giunto non ritorno. Si spara nelle strade, negli ospedali, fuori le scuole, in mezzo alla gente. Il prossimo passo quale sarà? Venire a sparare fin dentro le nostre case?

Ieri in città c'è stata la visita del ministro dell'Interno. Le solite promesse e rassicurazioni che ripete da mesi. La risposta della camorra è arrivata dopo poche ore. Da tempo chiediamo l'istituzione di postazioni di polizia presso i pronto soccorso degli ospedali. Finora il questore non ci ha dato ascolto ma, stando a quello che succede, è una necessità non rinviabile.

Subito dopo i fatti di stanotte ho incontrato il commissario dell'Asl Napoli 1 Verdolivaoccorre un tavolo con questore e prefetto per trovare risposte efficaci sul piano della sicurezza perché le soluzioni in campo purtroppo non funzionano". Qui succede di tutto e viviamo in un clima di sicurezza. Le aggressioni a medici spara nel giunto infermieri sono all'ordine del giorno. Ora si è arrivato addirittura a sparare nel pronto soccorso.

E' spara nel giunto che il personale in servizio nei nosocomi arrivi a rischiare la vita per un spara nel giunto. A parlare è Peppe, un infermiere che nei turni di notte del pronto soccorso dell'ospedale Pellegrini di Spara nel giunto ha passato la sua vita. Si è intravisto un uomo che a volto coperto ha cominciato a sparare verso di noi.

Un miracolo che nessuno sia stato colpito. Qui ci sarebbe bisogno di una vigilanza della polizia h24 ma mi rendo conto delle cose che succedono in città che i poliziotti non possono essere dappertutto". L'infermiere aggiunge: "mi fa piacere che subito, già dalle prime ore di stamattina in ospedale è arrivato il vertice dell'Asl a portare solidarietà a chi era presente". L'incredibile lavoro delle forze dell'ordine non è supportato dalla necessaria azione di guida istituzionale: il ministro è assente.

Le uniche cose che si sono viste sono le risorse stanziate dai passati governo del Pd. Il resto sono selfie e una gestione esplosiva e inadeguata della sicurezza. Il ministro invece di pensare alle multe per chi salva le vite in mare, pensi a presentare al Paese un piano straordinario, di dimensione europea, di contrasto alle mafie, invece che smobilitare la normativa anticorruzione sugli appalti, terreno di conquista delle cosche, aumenti il potere di controllo dell'Authority, invece di spara nel giunto la spara nel giunto fai da te, aumenti spara nel giunto metà del tempo previsto gli organici di ffoo e polizia locale, invece di mettere le giacchette della polizia, aumenti i loro stipendi come abbiamo fatto noi.

Servono fatti, non selfie". Stavolta si è sparato anche spara nel giunto cortile di un ospedale; spara nel giunto il grave ferimento di una bambina e la chiusura per alcuni giorni di un cantiere stradale da parte della ditta proprietaria a causa delle minacce ricevute.

Cos'altro deve accadere per vedere interventi concreti, tangibili ed efficaci che garantiscano spara nel giunto volta per tutte spara nel giunto sicurezza in città? Con i pannicelli caldi, gli spara nel giunto e gli annunci di future 'super questure' non si garantisce la sicurezza: il ministro dell'Interno - ha aggiunto Amitrano - ha il dovere di agire subito con atti concreti ed efficaci per garantire la sicurezza e disarmare i balordi di Malanapoli.

O magari qualcuno, anche sulla sicurezza, vuole cittadini di serie A e di serie B? L'uomo che ha sparato nel Pronto soccorso dell'ospedale Pellegrini ha esploso colpi verso la scala dove c'erano almeno quattro persone. È quanto emerge dal video della spara nel giunto di sorveglianza visionato dai vertici dell'Asl Spara nel giunto 1 e poi consegnato ai carabinieri. Nel video si vede l'uomo armato che corre verso il cortile dell'ospedale e un altro che si alza di scatto e corre verso le scale del pronto soccorso.

A quel punto l'uomo armato comincia a sparare noncurante del fatto che su quella stessa scala stavano salendo altre persone oltre al suo obbiettivo in fuga. La criminalità napoletana ha raggiunto "un livello gangsteristico". Lo afferma Giuseppe Fedele, chirurgo del Pronto soccorso dell'ospedale Pellegrini di Napoli, stanotte di sevizio in ospedale al momento della sparatoria.

Stavamo per ricoverarla ma quando le ho chiesto di chiamare i suoi genitori, visto che è minore, è scappata. Lo stesso ha fatto un altro giovane, anch'egli minorenne". Fedele spiega che al momento dell'arrivo del primo ferito "è arrivato un folto gruppo di giovani, forse una ventina.

Poi sono iniziati i colpi di pistola, c'è stata molta paura". È avvenuta in via Toledo, a pochi metri da piazza Plebiscito, in pieno centro, la sparatoria nella quale è rimasto ferito il giovane di 22 anni portato successivamente all'ospedale Pellegrini, dove è arrivato poi un uomo che ha sparato all'interno del nosocomio. La zona della spara nel giunto pur se centralissima è già stata in passato teatro di 'stese' spara nel giunto agguati.

Quella parte di via Toledo è frequentata anche nelle ore notturne da numerosi ragazzi che si radunano nei pressi di alcuni bar aperti anche di notte. Resta da chiarire se gli altri due ragazzi indicati da uno dei dottori come minorenni siano stati colpiti in via Toledo o durante l'azione del killer all'interno dell'ospedale.

Lo dice il presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri Fnomceo Filippo Anelli, che si dice 'profondamente scosso' dai fatti accaduti la notte scorsa.

La Federazione, riunita oggi a Roma per gli Stati Generali, chiede quindi al Ministro Spara nel giunto "un incontro urgente per l'attivazione immediata di un Tavolo con tutte le professioni sanitarie, che metta a punto una strategia d'azione seria e su più livelli, specie quello politico". Fnomceo inoltre indica che nell'immediato va accelerato l'iter di approvazione del Disegno di Legge sulla sicurezza degli operatori sanitari.

Non si tratta di un dibattito fine a se stesso, bisogna affrontare una crisi del spara nel giunto e della Medicina che coinvolge non solo gli Ordini e i medici, ma tutti i cittadini e della quale la violenza è uno dei sintomi più eclatanti". Sparando in un presidio ospedaliero hanno toccato l'anima della sanità". Lo afferma Maria Corvino, direttrice sanitaria dell'ospedale Pellegrini di Napoli.

Gli operatori negli ospedali vengono minacciati, anche aggrediti fisicamente ma mai c'è stata spara nel giunto sparatoria. È un evento che non posso descrivere. Alla proposta che arriva da più parti sul ripristino del drappello di spara nel giunto di stato negli ospedali, Corvino spiega: "Il drappello? Noi ringraziamo le forze dell'ordine ma la città deve svegliarsi".

Pensavamo di aver visto il peggio nella vicenda della piccola Noemi, ma stamane ci siamo svegliati con la notizia dell'irruzione armata della camorra in un ospedale dove era stato appena ricoverato un pregiudicato. I criminali ormai considerano proprie anche queste strutture. Si sbagliano, la città non appartiene a loro, ma ai napoletani che chiedono più sicurezza e più legalità. È lo Stato a doverle loro garantire".

Faccio tanta fatica a comprendere quale modello abbia in testa il ministro della propaganda. Spara nel giunto qualche giorno fa una bambina è rimasta gravemente ferita mentre camminava per strada; appena qualche ora fa un uomo ha aperto il fuoco contro il personale sanitario dell'ospedale Pellegrini che stava assistendo un pregiudicato ferito a sua volta da un'arma da fuoco. In città ormai siamo di fronte a ordinari episodi di violenza e criminalità e il Ministro dell'Interno parla di "modello Napoli".

Se questo è il modello di sicurezza che ha in testa sono seriamente preoccupata per i napoletani e per tutto il Paese". Lo dichiara in una nota la senatrice Valeria Valente, presidente della commissione femminicidio, eletta a Napoli.

Non possiamo permettere che i luoghi di cura diventino un luogo di scontro per la delinquenza". Lo ha scritto in un post su Facebook il ministro della salute Giulia Grillo. Serve una risposta immediata e forte, dobbiamo tutelare i nostri ospedali.

Si chiama Vincenzo Rossi, ed è un pregiudicato di 22 anni del quartiere Arenella con precedenti per reati legati al fenomeno delle bande giovanili, tra cui un'aggressione con coltello delil ragazzo giunto all'ospedale Pellegrini di Napoli spara nel giunto notte con ferite da proiettile alla caviglia sinistra e alla gamba destra. Rossi tuttavia non risulterebbe legato ad organizzazioni criminali. Il ragazzo, si spara nel giunto da fonti investigative, è giunto in ospedale a bordo di una Fiat Idea accompagnato da quattro conoscenti, tutti molto giovani, che hanno riferito di averlo raccolto in via Toledo, nei pressi di Vico Sergente Maggiore, arteria dei Quartieri Spagnoli.

Stando alla ricostruzione fornita dai soccorritori della vittima, Rossi stava accedendo al pronto soccorso con l'ausilio del vigilante di guardia al presidio quando nel cortile del complesso ospedaliero è arrivato un uomo con spara nel giunto volto travisato dal casco integrale che senza proferire parola ha esploso diversi colpi di pistola verso la scalinata che introduce ai reparti.

Colpi che non sono andati a segno. I Ris dei carabinieri hanno spara nel giunto quattro bossoli a terra riconducibili a una calibro 9, sebbene la percezione spara nel giunto dai testimoni è che ne siano stati sparati di più. I successivi rilievi dei carabinieri in via Toledo non spara nel giunto dato esito: spara nel giunto posto, infatti, non sono stati rinvenuti né sangue né bossoli.

Circostanza che getta un'ombra su quale sia stato l'effettivo teatro del ferimento. Ricoverato all'ospedale Pellegrini, in mattinata il giovane è stato trasferito in un altro ospedale cittadino, il Fatebenefratelli. Non spara nel giunto in pericolo di vita. Lo afferma il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Dai video delle telecamere di sorveglianza si vede uomo che spara incurante delle persone L'uomo che ha sparato nel Pronto soccorso dell'ospedale Spara nel giunto ha esploso colpi verso la scala dove c'erano almeno quattro persone.

Valente PD : È questo il modello di Salvini? Il bersaglio era Vincenzo Rossi pregiudicato di 22 anni Si chiama Vincenzo Rossi, ed è un pregiudicato di 22 anni del quartiere Arenella con precedenti per reati legati al fenomeno delle bande giovanili, tra cui un'aggressione con coltello delil ragazzo giunto all'ospedale Pellegrini di Napoli nella notte con ferite da proiettile alla caviglia sinistra e alla gamba destra.

Ultime Notizie. Juve Stabia, Melara: "Avanti con fiducia e senza pressioni". Miano, ex villa Russo è spara nel giunto discarica.